chiudi

Login

Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997)

Stampa
PDF

1. Salvo il caso di risoluzione automatica del rapporto di lavoro e quello di licenziamento senza preavviso, in tutti gli altri casi in cui il presente contratto prevede la risoluzione del rapporto con preavviso o con corresponsione dell'indennità sostitutiva dello stesso, i relativi termini sono fissati come segue:

2. In caso di dimissioni i termini di preavviso sono ridotti della metà.

3. I termini di preavviso decorrono dal primo giorno o dal giorno 16 di ciascun mese.

4. La parte che risolve il rapporto di lavoro senza l'osservanza dei predetti termini di preavviso è tenuta a corrispondere all'altra parte un'indennità pari all'importo della retribuzione per il periodo di mancato preavviso. L'amministrazione ha il diritto di trattenere su quanto da essa dovuto al dipendente un importo corrispondente alla retribuzione per il periodo di preavviso da questi eventualmente non dato.

Condividi questa notizia

Submit Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997) in Delicious Submit Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997) in Digg Submit Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997) in FaceBook Submit Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997) in Google Bookmarks Submit Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997) in Stumbleupon Submit Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997) in Technorati Submit Recesso con preavviso (Articolo 25 ccnl 1994/1997) in Twitter
 

Paper CISL FP

Paper 10 ottobre 2014 icon

 

INAS

banner diritti

 

Cambia l'Italia

cambialitalia


Manifesto per una nuova fase costituente