chiudi

Login

#ioscioperoperilcontratto: 1° dicembre i lavoratori dei servizi pubblici scioperano per il contratto scaduto da 6 anni

Stampa
PDF

Immagine-per-twitter-1.jpg

 Dall’ 8 Novembre al 1° dicembre 2014: una manifestazione e uno sciopero con la tua professione, il tuo impegno quotidiano per il futuro e la dignità del tuo lavoro e per il rinnovo del contratto.
Questo è il senso vero, professionale, per noi lavoratrici e lavoratori che siamo scesi in piazza l’8 Novembre e ora il 1° Dicembre.
Non è uno scontro, né una testimonianza ma una conferma della nostra determinazione a non rinunciare all’obiettivo di liberare il Paese e i nostri posti di lavoro, dall’inefficienza organizzativa, dai tagli, dagli sprechi nella gestione, dalla mancanza di innovazione e di qualità che meritano le lavoratrici e i lavoratori.
Non ci rassegniamo e non abbasseremo la testa ... e scioperiamo!

Leggi tutto...

Furlan:1° dicembre, sciopero per dare valore al lavoro pubblico

Stampa
PDF

Furlan 2014

La segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan in una sua lettera ribadisce le ragioni dello sciopero del lavoro pubblico indetto per il 1° dicembre prossimo.

Care Delegate/i, Care Iscritte/i,
con le categorie della scuola e di tutto il Pubblico Impiego abbiamo proclamato per il 1° dicembre uno sciopero che, rivendicando i rinnovi contrattuali di questo importante settore del mondo del lavoro, dà sostanza al ruolo e alla funzione fondamentale del sindacato. Uno sciopero alla cui riuscita e visibilità tutte le strutture territoriali e regionali della Cisl sono impegnate ad assicurare il massimo sostegno.
Non è accettabile che un contratto resti ancora bloccato, nonostante siano passati sei anni dall’ultimo rinnovo; non è accettabile che tanti lavoratori si vedano negare la possibilità di un confronto sulle trasformazioni che, in tempi di così rapidi cambiamenti, investono le loro professionalità; non è accettabile l’ostilità, il disprezzo, l’arroganza con cui da troppo chi lavora nel pubblico viene trattato.

Allegati:
Download this file (Agli_amici_della_Scuola_e_del_Pubblico_Impiego.pdf)Lettera Furlan

Leggi tutto...

La Cisl ribadisce il suo NO alla violenza contro le donne. Il 25 novembre iniziative nei territori

Stampa
PDF

CISL Giornata ControViolenzaDonne 2014 Il prossimo 25 novembre, in occasione della “Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne”, la Cisl rinnova il suo impegno organizzando varie iniziative a livello territoriale per promuovere e diffondere una cultura del rispetto della dignità delle donne, così come di ogni persona.
Secondo un recente Rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, primo studio sistematico mai condotto con dati globali, che si basa sulle stime di dati sulla popolazione di 81 Paesi, una donna su tre nel mondo è vittima di violenze da parte del partner o di violenze sessuali esercitate da altri. La violenza fisica o sessuale colpisce più di un terzo delle donne nel mondo (35%) e la violenza domestica inflitta dal partner è la forma più comune (30%). Ma si tratta probabilmente di stime per difetto, perché molti casi non vengono denunciati.

Leggi tutto...

Pa, sciopero il 1° dicembre indetto dalla Cisl Lavoro Pubblico. Scrima: “Governo indifferente. Tutte le categorie dei servizi pubblici convergano su mobilitazione per contratti e welfare”

Stampa
PDF

volantino definitivo

“Il 1° dicembre i lavoratori dei servizi pubblici incroceranno le braccia, dando continuità alla mobilitazione e alla manifestazione dell’8 novembre scorso”. La decisione è stata annunciata da Francesco Scrima, coordinatore dalle categorie della Cisl Lavoro pubblico, che conferma “la richiesta alle federazioni di Cgil e Uil di convergere sulla data per un’azione che rappresenta la naturale prosecuzione dell’azione unitaria fin qui messa in atto”.

Allegati:
Download this file (Volantino definitivo.pdf)Volantino

Leggi tutto...

Professioni sanitarie, ok della Conferenza Stato-Regioni alla Cabina di regia. Cisl Fp: “Bene approvazione, ora avanti sull’implementazione delle competenze”

Stampa
PDF

infermieri

“Bene l’approvazione in Conferenza Stato-Regioni della cabina di regia sulle professioni sanitarie e sull’organizzazione del lavoro, ma ora bisogna andare avanti spediti sull’implementazione delle competenze”. Questo il giudizio della Cisl Fp in merito al recepimento in Conferenza Unificata dell’Accordo Stato-Regioni per il coordinamento nazionale delle professioni sanitarie e per la regolazione della vita professionale e organizzativa degli operatori del sistema sanitario.
“La cabina di regia, cioè un tavolo congiunto tra Ministero, Regioni e rappresentanti dei professionisti sanitari e medici, è uno strumento importante, fortemente voluto dalla Cisl. Grazie a questo si darà più forza all’integrazione professionale e allo sviluppo dei percorsi di diagnosi cura e assistenza, organizzando meglio e mettendo insieme le specifiche competenze professionali di tutti gli operatori”.

Leggi tutto...

Paper CISL FP

Paper 10 ottobre 2014 icon

 

INAS

banner diritti

 

Prossimi eventi

Cambia l'Italia

cambialitalia


Manifesto per una nuova fase costituente