chiudi

Login

#Pubblico6Tu, l’8 novembre grande manifestazione dei lavoratori dei servizi pubblici: “Sblocchiamo il futuro!”

Stampa
PDF

locandina 8nov2014 icon

Una grande manifestazione nazionale in difesa dei servizi pubblici, l'unico argine a una crisi che impoverisce le persone, aumenta le diseguaglianze e frena lo sviluppo.
Le categorie di Cgil, Cisl e Uil (Scuola, Sanità, Funzioni centrali, Servizi pubblici locali, Sicurezza e Soccorso, Università, Ricerca, Afam, Privato Sociale) per la prima volta insieme, chiamano a raccolta le lavoratrici e i lavoratori, ma anche i cittadini e le comunità, per cambiare insieme il sistema di welfare.
Il prossimo 8 novembre saremo in Piazza del Popolo a Roma (concentramento a Piazza della Repubblica, ore 12.30) per sfidare il Governo degli illusionismi e delle divisioni. Chiederemo una vera riforma delle amministrazioni pubbliche e un sacrosanto rinnovo dei contratti di lavoro tanto per i lavoratori pubblici, quanto per quelli del privato che offre servizi pubblici.
Scarica e diffondi la locandina della manifestazione.

 

 

 

Furlan: "Basta sacrifici per gli statali, bisogna agire sugli sprechi"

Stampa
PDF

furlan 01

"Non sono per dire che è una Finanziaria tutta sbagliata. Non è così e non lo penso. Però credo che ci siano punti importanti da correggere. E credo anche che sia possibile farlo" sottolinea il neo segretario generale della Cisl intervenendo sulla legge di Stabilità in cui, dice, alcune cose "possono essere cambiate", come la questione del blocco del rinnovo contrattuale dei pubblici dipendenti o l'aumento di tassazione per i fondi pensione, oppure la vicenda dei tagli lineari agli enti locali. "L'errore - precisa - non sta nel richiedere agli enti locali una spending review di 15 miliardi, ma nel fatto che non ci sia l'obbligo di compensare con la riduzione degli sprechi". E spazio per ridurre 15 miliardi di sprechi c'è, "assolutamente".

Intervista al Segretario generale della Cisl, "Il Messaggero", 18 Ottobre 2014

#Pubblico6Tu, 18 ottobre: I lavoratori del privato che offre servizi pubblici incontrano i cittadini

Stampa
PDF

logo 18ottobre 2014 web

Il 18 ottobre sarà il terzo sabato di mobilitazione per i lavoratori dei servizi pubblici, verso la grande manifestazione nazionale dell'8 novembre prossimo. Dopo i lavoratori degli enti locali e della sanità, questa volta tocca agli operatori del privato che offre servizi pubblici: sanità privata, settore socio sanitario educativo assistenziale, cooperazione e privato sociale. Nelle città italiane, le tante professioni di un mondo in continua espansione,

Leggi tutto...

Stabilità: l'ultimo spot di Renzi costerà carissimo agli italiani. Contratti bloccati fino al 2018? Cgil Cisl Uil: “Governo incapace: servizi in ginocchio e privilegi intatti”

Stampa
PDF

PalazzoChigi“La televendita del Presidente del Consiglio è l’ultima prova dell’incapacità di cambiare. Dal più giovane dei governi, la più vecchia delle politiche: chi non sa riorganizzare il welfare taglia i servizi pubblici”. Con queste parole Rossana Dettori,. Giovanni Faverin, Giovanni Torluccio e Benedetto Attili – segretari generali di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa – intervengono in merito alla Legge di Stabilità, varata ieri dal Consiglio dei Ministri. E mettono in chiaro il rischio: “questi ulteriori 15 miliardi di tagli lineari scellerati, di cui aspettiamo quantomeno i dettagli, mettono in ginocchio i servizi pubblici, unico argine a una crisi che sta impoverendo il Paese. E il risultato sarà un'altra ondata di tasse locali”.

Leggi tutto...

News Entrate e Territorio: il confronto va in stampa

Stampa
PDF

News Entrate e territorio  16ott2014

L'odissea di un contribuente negli uffici dell’Agenzia delle Entrate, raccontata qualche giorno fa sulle pagine di Italia Oggi, offre lo spunto per una replica da parte della Cisl Fp sulle cause delle disfunzioni. Che non dipendono dai lavoratori, nè dal legittimo esercizio dei diritti sindacali.
Un certo spirito populista tende a indirizzare le comprensibili tensioni dei cittadini nei confronti della burocrazia verso i dipendenti pubblici; la realtà, invece, è spesso fatta del continuo sforzo di migliorare la qualità del servizio attraverso l’impegno quotidiano dei singoli, e anche attraverso accordi negoziati dal sindacato per innovare l’organizzazione del lavoro.
Nella battaglia per modernizzare la pubblica amministrazione, lavoratori pubblici e cittadini sono alleati, non avversari.
In allegato la News Cisl Fp che riporta la lettera a Italia Oggi (pubblicata il 14 ottobre) e la replica della Cisl Fp, a firma del segretario nazionale Paolo Bonomo (pubblicata il 16 ottobre).

 

Paper CISL FP

Paper9 2014

 

INAS

banner diritti

 

Prossimi eventi

Cambia l'Italia

cambialitalia


Manifesto per una nuova fase costituente